Spesso nel corso degli scorsi anni abbiamo scritto sull’importanza delle macchie solari sul clima globale e come un prossimo imminente minimo solare paragonabile a quello di Maunder avrebbe potuto squadernare completamente l’andamento climatico globale. Bene, credo che si possa dire con assoluta certezza che le previsioni di Landscheidt e di molti altri illustri scienziati stiano per avverarsi, il minimo numero 24 è evidentemente più debole del ciclo 23, già di per sè molto più debole dei precedenti, ed il prossimo, quello 25, potrebbe essere il più debole dal 1500 ad oggi, gli effetti sul clima saranno tutti da valutare, a partire da questo inverno, ricordo infatti che in occasione del minimo del 2008 gli inverni 2008-09 e 2009-10 si rivelarono più freddi della norma, vedremo cosa accadrà in questo caso, intanto proponiamo la traduzione di un interessante tweet.

Questa è la proporzione dei giorni senza macchie solari che hanno ora raggiunto lo stesso livello del minimo solare del 2008 (73%) e con due mesi e mezzo ancora da coprire , il 2019 sembrerebbe sorpassare questa percentuale confortevolmente. Dal 19 maggio la percentuale dei giorni senza macchie solari è stata oltre il 90%. PREVISIONE-RAFFREDDAMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *